La marcatura DPI e come leggerla correttamente

La marcatura DPI è indicata dalle normative tecniche di riferimento ed è importante saperla leggere correttamente.

Quando prendiamo in mano un DPI e controlliamo le indicazioni marcate troviamo una sacco di informazioni a prima vista poco chiare.

In realtà, se guardiamo sul manuale del prodotto, ciascuna di quelle sigle è ben spiegata.

Vediamo qualche marcatura DPI e cerchiamo di spiegare bene i simboli che troviamo.

Qui abbiamo un’etichetta di un DPI di Prima categoria.

Una semplice tuta anti polvere

marcatura DPI  - etichetta DPI prima categoria

Le informazioni sulla marcatura DPI sono poche.

Abbiamo il nome del produttore, il nome del prodotto, il marchio CE e le informazioni sul prodotto, come manutenzione e taglia. 

È tutto quello che serve su un DPI di questa categoria

Vediamo quello che interessa di più a noi e prendiamo tre DPI tra i più utilizzati dai soccorritori: un casco, un capo in alta visibilità e una scarpa di sicurezza per soccorritori.

Sono tutti DPI di seconda categoria, pertanto sottoposti a dei test da parte di un ente certificatore e rispondenti a particolari norme tecniche.

Vediamo la marcatura DPI del casco: 

marcatura DPI  - etichetta DPI seconda categoria
Marcatura DPI - Casco per la sicurezza sul lavoro, per industria ed edilizia
  • Marchio del produttore: KONG;
  • Codice prodotto: 997.180;
  • Nome del modello: Mouse Work;
  • Marchio CE;
  • Norma di riferimento: EN 397:12 + A1: 12 . Significa che il casco risponde ai requisiti della norma EN 397 pubblicata nel 2012 e agli aggiornamenti alla norma pubblicati sempre nel 2012. La EN397 è una delle norme a cui fanno riferimento i caschi di sicurezza;
  • Data di produzione: rappresentata dal simbolo della fabbrica;
  • Data di scadenza: rappresentata dalla clessidra: questo produttore assegna ai suoi caschi una durata massima di 10 anni. Naturalmente questa durata potrebbe essere ridotta (mai estesa) perché influenzata da numerosi fattori: frequenza di utilizzo, esposizione a raggi solari o agenti atmosferici, ecc;
  • Taglia: dalla 52 alla 64;
  • EAC: Regolamento tecnico sulla sicurezza dei dispositivi di protezione individuali posti in circolazione nel territorio dell’unione doganale Euroasiatica;
  • Materiale: ABS;
  • Caratteristica migliorativa: prestazioni testate anche a -30°;
  • Nome completo del produttore:  KONG;
  • Identificativo univoco: andando a vedere sul manuale del produttore possiamo vedere che LLLLLL è il lotto di produzione, YY è l’anno di produzione, e XXXX è il numero che identifica univocamente quel prodotto. Questo codice è necessario per la verifica ispettiva. Anche se nel caso di un DPI di seconda categoria, come questo casco, non è obbligatoria.

Prendiamo adesso una calzatura per soccorritore:

marcatura DPI  - etichetta DPI seconda categoria scarpa
Marcatura DPI - Scarpa Soldini
  • Marchio del produttore: Soldini;
  • Marchio CE;
  • Taglie: Europea, UK e USA;
  • Norma di riferimento: UNI EN ISO 20345:12 norma ISO 20345 pubblicata nel 2012. In questo caso troviamo una serie di caratteristiche aggiuntive che spiegheremo in un prossimo articolo : S3 HI CI WR HRO SRC. Se andiamo a vedere sul manuale del produttore troviamo comunque tutta la spiegazione di questi indici;
  • Modello della calzatura: 391;
  • Materiali di costruzione: tomaia in pelle e tessuto, sottopiede in pelle e sintetico, suola in sintetico (gomma e poliuretano);
  • Codice univoco: 11380 N N – in questo caso il produttore inserisce solo il lotto di produzione. Non essendo un prodotto soggetto ad ispezione è sufficiente;
  • Data di produzione: 11/2018 Se andiamo a leggere sul manuale del produttore troveremo la scadenza, che in questo caso è di 3 anni;

Vediamo ora la marcatura DPI su dispositivi di terza categoria.

Un moschettone e un dispositivo anticaduta. Qui le cose sono un po’ più complicate. 

marcatura DPI  - moschettone KONG

Partendo da sinistra e viaggiando in senso orario:

  • Codice del prodotto: 412.Z00;
  • Informazione aggiuntiva: il produttore ci dice che questo dispositivo risponde alle norme NFPA ( Standard USA per i dispositivi utilizzati dai loro Vigili del Fuoco);
  • Marchio del Produttore: KONG;
  • Informazione aggiuntiva: logo UIAA. Il dispositivo è conforme agli standard previsti dall’Unione Internazionale delle Associazioni Alpinistiche;
  • Marchio CE;
  • Ente di controllo: 0426. Qui troviamo un informazione obbligatoria sui DPI di terza categoria. È il codice di riferimento dell’ente che effettua i controlli periodici annuali sul prodotto e/o sulla qualità del ciclo produttivo. Questo ente non è necessariamente quello che ha emesso l’attestato di certificazione. Se volessimo sapere a quale ente si riferisce il codice basta una veloce ricerca su Google e scopriamo che è www.italcert.it;
  • Norme di riferimento: EN 12275 Moschettoni per alpinismo. EN 362 Moschettoni per lavoro;
  • Prestazioni: sopra alle norme troviamo le prestazioni del dispositivo. In questo caso è un moschettone che resiste ad una trazione lungo l’asse maggiore di 40 KN;
  • Troviamo anche l’indicazione di leggere il manuale 
  • Informazione aggiuntiva: testato pezzo per pezzo;
  • Codice identificativo: 183659 è il lotto di produzione, 18 è l’anno di produzione, 0021 è il codice univoco di questo dispositivo;

Marcatura DPI su un dispositivo anticaduta:

marcatura DPI  - dispositivo anticaduta

  • Logo del Produttore: K. Nella parte frontale troviamo il Marchio KONG spa
  • Marchio CE;
  • Norme di riferimento: EN358:99, EN353.202, EN12841:06/A/B -120KG, ANSI/ASSE Z359.15. Anche in questo caso il DPI è conforme a diverse normative: posizionamento, anticaduta e movimentazione sulla fune, con indici aggiuntivi che per ora non ci interessa approfondire;
  • Informazione obbligatoria: il produttore ci dice che il dispositivo ha caratteristiche conformi alle norme di cui sopra solo se usato con funi tessili semi-statiche (simbolo della corda e simbolo del cerchio con il puntino al centro) con diametro da 10 a 12 mm;
  • Anche qui troviamo l’indicazione di leggere il manuale;

Conclusioni sulla marcatura DPI

Se avete dubbi sulle marcature che trovate sui Vostri DPI, o sulle norme, o su qualunque altra informazione tecnica scrivetemi pure alla mia mail danilo.girelli@soccorsosicuro.it

Oppure lasciate un commento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *